Riflessioni con passione

Benvenuti nel mio blog. Qui, scriverò le mie impressioni sui temi e le notizie che considero importanti. Farò in modo di aggiornarlo con frequenza e spero che visiterete spesso il mio blog. Per lasciare un commento cliccate su "comments". Partecipate!

giovedì, gennaio 26, 2006

Pensateci...prima che sia tardi



Questa è una certezza se al potere dovesse andare la sinistra, questa sinistra con forti pulsioni comuniste-noglobal che niente ha a che fare con le socialdemocrazie europee, alla Blair o alla Schroeder per capirci.
Aree dell'estrema sinistra, chiedono con energia e insistenza che vengano abolite tutte le barriere all'immigrazione, vogliono cioè che tutti gli immigrati che si presenteranno ai nostri confini, vengano lasciati liberamente entrare in Italia. A spanne si tratterebbe di un'entrata di alcuni milioni di clandestini ogni anno.
Un'entrata indiscriminata di immigrati extracomunitari, follia che in nessun altro Paese civile si sognano di fare, porterebbe al disastro completo dell'Italia e dei suoi cittadini e, contemporaneamente, non servirebbe ad aiutare, anzi, sarebbe il disastro anche per coloro che vi entrano. Non c'è lo spazio geografico nè le risorse per supportare un afflusso colossale di gente, è ovvio per chi ha almeno un minimo di raziocinio ma, evidentemente, a alcuni manca anche quel po'.
Tutti i Paesi benestanti (in primis i grandi Paesi colonialisti) dovrebbero mobilitarsi, e in fretta, per aiutare la gente povera nei Paesi d'origine, basterebbe mandare i surplus di produzione delle grandi aziende alimentari. Ma, se non si fa, l'Italia non può crollare per pagare le colpe di chi non si muove.

8 Comments:

At 11:52 AM, Anonymous GHIGNO DI TACCO said...

Grazie per il link e complimenti per il Tuo prezioso lavoro.
Ad Majora semper!
Ghigno di Tacco.

 
At 2:59 AM, Blogger Innovator said...

Carissimo amico, piacere di averti ospite nel mio blog. Qui c'è tutta la mia passione ideale. Il Tuo blog è ben più piacevole nella grafica e aggiornato nei contenuti e Ti faccio i miei sentiti complimenti.
Go we ahead, caro Ghigno!

 
At 10:44 AM, Anonymous GHIGNO DI TACCO said...

LA STRATEGIA VINCENTE DEL CAVALIERE.

Perché la campagna mediatica
del presidente Berlusconi è vincente?

La più felice intuizione di Berlusconi quando ha deciso di guidare la riscossa del centrodestra è stata il rilancio di Forza Italia. Non è uno slogan, ma un preciso calcolo politico sul quale ha scommesso la figura più prestigiosa del patrimonio ideale del partito: se stesso.
Il leader ha capito che per ristabilire le distanze con una opposizione gonfiata più in arroganza che in consenso, così come per riequilibrare gli alleati della CdL, Forza Italia aveva bisogno di un salto di qualità. Un vero e proprio scatto d’orgoglio riconoscibile e riconosciuto nel Palazzo e soprattutto tra il popolo. Ed è partito.
Dalle sue prime uscite televisive, dopo l’Epifania, il trend elettorale azzurro ha avuto un cambiamento: sensibile, costante, crescente. Tanto che gli ultimi sondaggi della seconda e della terza settimana di gennaio – non solo quelli ordinati dal partito, ma tutti quelli dei migliori istituti di ricerca italiani – segnalano questa sensibile risalita. Oggi il Berlusconi mediatico che ha rotto gli schemi ingessati di un premier che per 5 anni ha lavorato lontano dai riflettori, ha fatto registrare una ripresa azzurra che ci pone saldamente attorno al 21% dei voti, con punte accreditate attorno al 22.
Sappiamo che, almeno finora, il bacino di utenza che si è mostrato più sensibile è quello degli alleati che negli scorsi mesi avevano “rubato” consensi azzurri, rientrati ora nella loro casa di provenienza. Ma la capacità del premier di miscelare una comunicazione politica aggressiva (si pensi alle proteste fuori misura di una sinistra frustrata e impaurita dai propri scandali finanziari e dalla opacità di Prodi che fugge dalle telecamere e dai confronti tv) ad una pacata elencazione di ciò che davvero ha realizzato il suo governo, sta facendo la differenza.
Non solo. Berlusconi ha saputo raggiungere in queste ore un pubblico differente, solitamente distratto o infastidito dalla politica (i più giovani) o problematico da riconquistare (le casalinghe) dopo un lungo periodo in cui si è sentito trascurato. E lo sta facendo con mezzi per lui meno usuali – pensiamo alle radio private e al loro linguaggio – o con apparizioni televisive in programmi che rivelano l’ambito più familiare e privato della vita del leader azzurro.
Questa ripresa costante di consensi di Forza Italia sta facendo impazzire la sinistra che grida contro sondaggi truccati che non esistono e che non sa reagire sul piano della competizione mediatica. La crescita azzurra, inoltre, sta creando imbarazzi in alleati che speravano di usare almeno due delle loro punte per fermare la nostra!
Berlusconi non ha ingaggiato a caso quel dibattito con il Colle sulla data di scioglimento delle Camere. L’ha ingaggiato e lo ha vinto guadagnando la possibilità di chiudere al meglio il lavoro parlamentare e recuperando due settimane di comunicazione libera per smuovere l’elettorato più delicato: quello dei delusi, degli scontenti, dei distratti, di chi ancora non ha compreso che il 9 aprile l’intero Paese gioca la sua partita della libertà. Berlusconi sta rappresentando in tv e in ogni sede in cui è libero di esprimersi ciò che ha scritto ai cittadini nei suoi manifesti: sarà la loro consapevolezza, la loro determinazione, la loro fiducia a rilanciare il partito e il Paese. Italia, forza!

Cordialità e saluti azzurri.

 
At 6:41 PM, Blogger Innovator said...

Ciao Ghigno, è emozionante sentire il tuo entusiasmo verso Forza Italia, che condivido essendo essa la locomotiva della coalizione.
Ritengo però che il premier dovrebbe mitigare le sue apparizioni, come sai, ogni cosa è buona se assunta con moderazione. Per ora sta facendo bene e il Polo sta recuperando punti, forse, insperati. La meritoria legge sulla Legittima difesa, ha fatto capire, o ha confermato, quale coalizione sta dalla parte dei deboli, delle vittime. In questo, dobbiamo riconoscere il merito della Lega. Penso che i sondaggi che daranno una reale situazione di differenza, li leggeremo da Marzo. Credo che Fini debba esporsi perchè è un politico stimatissimo da ogni cittadino onesto e civile. Noi dobbiamo continuare a fare la nostra piccola, ma valorosa, parte sul web. Un caro saluto.

 
At 7:33 PM, Anonymous Anonimo said...

Lo sapete che perderete...intanto il nano dovrà pagare 100.000 eurini a Travaglio e Luttazzi...e nei sondaggi siete sotto di 6 punti!!!!!
Isabella Bertoliniiiiiiiii Panzonaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

 
At 7:34 PM, Anonymous Anonimo said...

Caro amico ti scrivo...cosi ti masturbi un pò....W i comunisti abbasto i forzaitalioti e i fasci!!!

 
At 7:53 PM, Blogger Innovator said...

Poveretto, la tua povertà morale è pari alla serietà della tua sinistra che annovera nelle sue file travestiti, gay, ignoranti e teppisti. Per tua informazione la differenza non è più di sei punti, stiamo recuperando ogni settimana.

 
At 9:40 AM, Anonymous Anonimo said...

Finalmente una legge giusta.Mi dispiace veramente tanto per quel povero imprenditore.Se stai a casa tua non ti succede niente.Ma quale polizia la polizia non esiste arriva sempre 4 giorni dopo.renzo da roma

 

Posta un commento

<< Home